SPESE CONDOMINIALI INNOVAZIONI

Le innovazioni dirette a migliorare le cose comuni devono essere votate con la maggioranza di cui all’art 1136 cc

Le innovazioni sono pertanto quegli interventi che alternano la destinazione originaria del bene.Le innovazioni comportano che le parti comuni, in seguito alle opere eseguite, presentino una differenza consistenza materiale utilizzabili per fini diversi alle precedenti.

L’innovazione non essendo necessaria può anche non essere effettuata.Ai sensi dell’art 1121 cc se l’innovazione comporta una grossa spesa ed è suscettibile di utilizzazione separata, i condomini che non intendono trarne vantaggio possono chiedere di essere esonerati dal pagamento

[SPESE CONDOMINIALI ] SPESE ORDINARIE E STRAORDINARIE

Le spese di manutenzione condominiali si distinguono in ordinarie e straordinarie.

La manutenzione ordinaria è rinvenibile sopratutto negli interventi programmabili e senza carattere d’urgenza.

Vi rientrano pertanto gli interventi necessarie a mantenere i beni in stato di normalità.

Gli interventi di manutenzione straordinaria sono invece quelli di rilevante entità economica imprevedibili e infrequenti (ad esempio rifacimento del tetto o della facciata).

La manutenzione ordinaria può essere autonomamente decisa dall’amministratore di condominio ai sensi dell’art 1130 cc.

Le spese condominiali straordinarie devono essere deliberate dall’assemblea ex art 1135 cc salvo che non rivestano il carattere dell’urgenza.

[SPESE CONDOMINIALI] DISTINZIONE TRA SPESE CONDOMINIALI

La funzione delle spese occorrenti per la conservazione dei beni e servizi condominiali è diversa rispetto alle spese necessarie per il loro godimento.

I condomini sono tenuti alle spese per la conservazione dei beni in comproprietà in base alla consistenza della loro proprietà esclusiva